fbpx

Piante che assorbono onde elettromagnetiche: quali sono e come curarle

Piante che assorbono onde elettromagnetiche

Tendiamo sempre a considerare l’inquinamento come un fattore esterno alla nostra abitazione e neppure immaginiamo che, invece, avere in casa piante che assorbono onde elettromagnetiche ci tiene lontani dal pericolo più subdolo e silenzioso che si annida nei nostri ambienti di vita: lo smog e la contaminazione di aria e acqua. L’inquinamento nelle nostre case può essere fino a 7 volte superiore a quello presente all’esterno e può rappresentare una seria minaccia per la nostra salute.

L’allarme è continuo oggetto di studi, anche al fine di iniziare a riconoscere e stimare con concretezza i tipi di rischi a cui si va incontro vivendo immersi in queste pericolose onde.

Inquinamento in casa: il silenzioso nemico della nostra salute

Avere piante che assorbono onde elettromagnetiche significa scongiurare il rischio di essere lentamente vittime dei danni derivanti dalla presenza di elettrodomestici e detersivi che contaminano le nostre case. Siamo a stretto e prolungato contatto con le potenziali sorgenti di inquinamento e neppure ci rendiamo conto delle conseguenze.

Siamo sempre più attenti a quello che mangiamo, siamo tutti alla continua ricerca di una vita “green” senza sapere che in casa e negli uffici siamo circondati da onde elettromagnetiche.

L’inquinamento domestico però, diversamente da quello presente all’esterno che dovrebbe mobilitare enti e governanti, può essere contrastato efficacemente.

La soluzione più naturale e semplice che esista sta nel circondarci di piante che assorbono onde elettromagnetiche.

Piante della salute: quali assorbono le onde nocive

Le piante che assorbono onde elettromagnetiche sono delle vere ‘macchine’ contro l’inquinamento.

Tra quelle più efficaci allo scopo è possibile annoverare:

Dracena

Chi ama le piante da appartamento che si sviluppano in altezza potrà acquistare, magari preferendo la coltivazione in idrocoltura, questo bellissimo sempreverde che può crescere per diversi metri.

Edera comune

Chi potrebbe lontanamente immaginare che questa pianta che necessita di così poche cure rientri tra le più potenti piante che assorbono onde elettromagnetiche. Eccezionale anche come anti-formaldeide, può crescere anche all’ombra sopportando diverse temperature, anche le più fredde.

Ficus benjamin

Chi ama questo sempreverde saprà bene che è, rispetto agli altri menzionati, molto più delicato.

Si adatta sia agli interni che agli esterni ma necessita di una buona esposizione solare e non tollera temperature al di sotto dei dieci gradi.

Sanseveria

Anche conosciuta con il “simpatico” lingua di suocera per via delle foglie lunghe, appuntite e spesse, non necessita di molta luce ed è considerata come una delle migliori piante che assorbono onde elettromagnetiche.

Queste menzionate sono solo alcune piante da appartamento tra le tante che possono garantire protezione per noi e per le nostre famiglie dalle pericolose onde che ci circondano.

Il consiglio è, come accennato, quello di preferire l’idrocoltura.

Si tratta di una tecnica economica, che, con zero pesticidi (viene utilizzato infatti solo fertilizzante completamente organico per l’idroponia) e pochissima acqua, garantisce una crescita alta e rapida, senza l’uso di terra, quindi in totale assenza di formazione di microbi e animali infestanti.